Una domenica sahariana

Grandi quantità di pulviscolo sahariano e temperature massime localmente anche prossime a 28°.

0
1411

L’immagine satellitare mattutina mostra una profonda struttura depressionaria in quota in risalita dall’Algeria e caratterizzata da diversi minimi barici al suolo, tra i quali uno dislocato sul Tirreno meridionale (Figura 1).
All’interno di tale circolazione ciclonica fluiscono correnti molto calde e cariche di pulviscolo sahariano soprattutto a quote medio-basse: attualmente, alle ore 9 circa, si registrano picchi anche superiori a 31° su zone settentrionali della Libia.

Anche il Salento è alle prese con tale fronte molto caldo e, nel corso della giornata di oggi, sia le temperature sia la quantità di pulviscolo sahariano in quota tenderanno drasticamente ad aumentare.

Figura 1. Immagine dal satellite ore 9. Posizione fronti al suolo prevista per le 14 di oggi. Fonte: www.infoclimat.fr. Rielaborazione: SuperMeteo.

L’animazione in Figura 2 mostra la concentrazione del pulviscolo sahariano (espressa in grammi su metro quadrato) e la sua risalita dal cuore dell’entroterra africano dalle 14 di ieri sino alle 14 di martedì 17 aprile. E’ evidente che il picco verrà raggiunto proprio nel corso della giornata odierna.

Figura 2. Movimento e concentrazione del pulviscolo sahariano in quota dalle 14 di ieri, sabato 14 aprile e per le successive 72 ore. Fonte: dust.aemet.es.

Uno sguardo alla concentrazione del pulviscolo (espressa in microgrammi su centimetro cubo) al variare della quota in corrispondenza della città di Lecce (Figura 3) mostra la presenza di enormi quantità di pulviscolo, con picchi sino a quasi 3 grammi su metro cubo nel corso del pomeriggio odierno. Notate, inoltre, come il pulviscolo sahariano, anche se con concentrazioni nettamente inferiori, si spinga sino a 12 km di quota!

Figura 3. Concentrazione del pulviscolo sahariano al variare della quota, della latitudine (prima figura) e della longitudine (seconda figura) . La linea tratteggiata indica la posizione di Lecce.

L’animazione in Figura 4 mostra invece la quantità di pulviscolo che può depositarsi al suolo in seguito alle precipitazioni: tra la serata odierna e la giornata di domani, isolati e brevi piovaschi potrebbero quindi riversare al suolo grandi quantità di pulviscolo sahariano, con picchi stimati anche pari ad 1 grammo su metro quadrato (valori approssimativi).

Figura 4. Deposizione delle polveri sahariane, in seguito a precipitazioni, prevista dalle 14 di ieri, sabato 14 aprile e per le successive 72 ore. Fonte: dust.aemet.es.

Le temperature, come anticipato, subiranno una netta impennata e, nubi permettendo, potrebbero raggiungere picchi durante la giornata di oggi anche prossimi a 28° su zone centro-orientali (Figura 5).

Figura 5. Temperature massime previste per la giornata odierna, domenica 15 aprile. Fonte: modello WRF NMM 2 km a cura di MeteoCiel.