Avanza la perturbazione

0
776

Dopo giorni e giorni di stallo, la situazione è ormai sul punto di cambiare: infatti, quel che resta della goccia fredda sulla Penisola iberica, ora evolutasi in una saccatura con un leggero tilt negativo (asse nord-ovest/sud-est), sta ormai risalendo verso nord-est con un classico movimento “a pendolo” (in Figura la saccatura è rappresentata mediante la linea gialla, riferita alle isoipse).

Sul suo ramo ascendente notiamo un minimo depressionario al suolo, pari a 1016 hPa, in graduale risalita dal nord Africa.

La saccatura, in quota, insieme alla circolazione ciclonica al suolo, raggiungeranno il Salento nella giornata di domani, quando avremo un generale peggioramento del tempo con piogge e possibili temporali.

Situazione ore 22.45 a livello europeo. In giallo, l’isoipsa pari a 564 dam, riferita al piano isobarico di 500 hPa. Fonte: Infoclimat. Rielaborazione: SuperMeteo.