Dal gelo allo scirocco caldo e umido

Prima decade di gennaio: confronto tra il 2017 e il 2018.

0
159

Due estremi opposti: il gelo siberiano e il caldo respiro africano. Sono queste le condizioni meteorologiche che hanno caratterizzato l’avvio del mese di gennaio, rispettivamente, nel 2017 e nel 2018.

Il grafico delle temperature medie durante la prima decade di gennaio nei due anni in esame mostra infatti la singolare coincidenza dei due periodi termicamente opposti: proprio tra il 5 e il 6 gennaio, infatti, sia del 2017 che del 2018, si è aperta una fase caratterizzata, nel primo caso, da temperature fortemente sotto media, nel secondo, invece, da temperature più calde della norma.

Dal 6 al 10 gennaio 2018, quindi, le temperature medie in provincia di Lecce sono state sempre oltre 10° superiori a quelle dello stesso periodo dell’anno precedente, raggiungendo il picco nella giornata del 7 gennaio, quando la differenza raggiunge quasi 16°:

  • temperatura media 7 gennaio 2917: -0.7°;
  • temperatura media 7 gennaio 2018: +15.1°.

Dunque, mentre la prima decade di gennaio del 2017 terminava con un’anomalia complessiva di -5.09° (risultando per alcune stazioni la più fredda prima decade di gennaio di tutta la serie storica), quest’anno, invece, la prima decade di gennaio è caratterizzata da un’anomalia positiva di +2.92° (con un picco di +3.41° per le minime).

Figura 1. Temperatura media della prima decade di gennaio nel 2018 e nel 2017 in provincia di Lecce.

L’andamento delle anomalie per le temperature minime, medie e massime della prima decade di gennaio 2018 è riportata in Figura 2: è evidente come le correnti meridionali abbiano reso fortemente anomale le temperature minime, per le quali lo scarto dalla media si spinge sino a valori superiori a +8°.

Figura 2. Anomalie prima decade di gennaio 2018 in provincia di Lecce.

 

 

Commenti

commenti