Gennaio 2018 più caldo della media ma con precipitazioni nella norma.

Analisi climatologica del mese di gennaio 2018.

0
471

Da pochi giorni si è concluso gennaio, il secondo mese dell’inverno meteorologico, una stagione che quest’anno appare decisamente sottotono,  nonostante le percezioni personali possano dire il contrario.

I numeri tuttavia parlano chiaro e il grafico riportato in Figura 1 è eloquente: siamo passati infatti dal freddissimo gennaio 2017, il più freddo della nostra serie storica relativa all’intera provincia di Lecce, al secondo più caldo dal 2008 ad oggi, dopo il 2014.

Gennaio 2018, infatti, con una temperatura complessiva di 10.3° termina con un’anomalia di circa 1° superiore alla media mensile relativa al trentennio 1981-2010.

Figura 1. Serie storica temperatura media registrata in provincia di Lecce dal 2008 ad oggi.

L’andamento giornaliero dell’Indice di Temperatura Standardizzato (STI), relativo alle stazioni di Galatina e Santa Maria di Leuca dell’Aeronautica Militare (Figura 2), mostra la totale assenza di periodi di freddo anomalo (ossia con STI inferiore a -1), anche se, ovviamente, non sono mancate delle fasi con temperature al di sotto della media (determinate principalmente dalle minime da irraggiamento). Notiamo, invece, alcune fasi di caldo anomalo, soprattutto durante la prima decade per la stazione di Galatina.

Nel complesso, la temperatura mensile, almeno per quello che riguarda le due stazioni in esame, rientra (anche se di poco) nell’intervallo di variabilità climatica locale e, quindi, possiamo concludere affermando che gennaio 2018 si chiude termicamente sopra media, al limite del caldo anomalo.

Figura 2. Standardised Temperature Index giornaliero riferito alle stazioni di Galatina e Santa Maria di Leuca dell’Aeronautica Militare.

A livello precipitativo, l’analisi dell’Indice di Precipitazione Standardizzato (Figura 3) mostra una situazione di assoluta normalità per le stazioni di Santa Maria di Leuca e Marina di Ginosa dell’Aeronautica Militare, mentre osserviamo un leggero surplus per la stazione di Galatina e un deficit piuttosto consistente per la stazione di Brindisi.

Nel complesso, per tutte le stazioni esaminate l’indice SPI è compreso tra -1 e 1, indicando una generale situazione di normalità precipitativa.

Figura 3. Indice di Precipitazione Standardizzato per le stazioni di Galatina, Santa Maria di Leuca, Brindisi e Marina di Ginosa dell’Aeronautica Militare.
Fabrizio Congedo - Staff SuperMeteo.

Commenti

commenti