Lo Stratwarming e l’ondata di freddo prossima ventura: un po’ di chiarezza sull’argomento!

0
666

Abbiamo affrontato più volte negli ultimi due mesi questo argomento, in quanto si è trattato di un evento a suo modo eccezionale (il flusso di calore verso il Polo ha raggiunto valori record, mai raggiunti da quando si seguono questi eventi in Stratosfera), ed ha probabilmente condotto ad un’eccezionale ondata di freddo su gran parte d’Europa nella terza decade di Febbraio.
Ma come è la situazione adesso in Stratosfera? Osserviamo l’evoluzione del tempo previsto secondo le mappe del modello GFS di stamani.
Dopo un secondo impulso caldo, di cui abbiamo già parlato, il Vortice Polare si presenta fuori dalla sua sede polare, ed è posto in corrispondenza della Siberia settentrionale.


La sua evoluzione, a 10 hPa, vedrebbe un lobo siberiano andarsene verso il nostro Continente, mentre un robusto anticiclone prenderebbe la sede polare, formando un blocco duro ad andarsene.


Solitamente, questo tipo di circolazione dall’alto tende a stabilirsi verso il basso, fino ad interessare anche la bassa Troposfera, e questo lo possiamo notare nella mappa a 100 hPa, circa 15000 metri di quota, già a contatto con lo strato d’aria in cui viviamo: qui si nota la propensione ad un blocco anticiclonico ad ovest delle Isole Britanniche, in Atlantico, con conseguenti discese di aria fredda in Europa ed anche sulla nostra Penisola.


Un sentiero dunque già segnato per la terza decade del mese di Marzo?
Non è detto che l’evoluzione sia questa, anche se le probabilità sono alte, e la circolazione atmosferica risulta molto disturbata da questa fase di antizonalità alle quote superiori dell’atmosfera.
Come ben sappiamo dai nostri modelli matematici, non vi sono mai certezze, soprattutto quando le previsioni sono a così lunga gittata; tuttavia è una situazione meritevole di essere seguita, anche perché, se si verificasse nella realtà, inaugurerebbe un periodo freddo duraturo, vista la tendenza formare blocchi anticiclonici in Atlantico.
Le mappe GFS sono plottate da instantweathermaps.com