Il mese di febbraio più piovoso di sempre

Record storico per le stazioni di Galatina e S. M. di Leuca

0
1233

Febbraio 2018 si è concluso con un rapido quanto incisivo sussulto invernale, anche se, come noto, il Salento, soprattutto centro-meridionale, è stato nettamente ai margini della colata gelida siberiana.

Nel complesso, febbraio 2018 in provincia di Lecce termina con un’anomalia complessiva di +0.32°. In particolare, dopo un avvio particolarmente caldo con temperature sopra media e una seconda decade nella norma, sugli ultimi 8 giorni del mese pesano principalmente gli effetti dell’irruzione fredda siberiana, tanto che la terza decade termina con un’anomalia negativa inferiore a -1° (Figura 1).

Figura 1. Scarti dalle medie di riferimento (trentennio 1981-2010) nel mese di febbraio 2018 in provincia di Lecce.

Un rapido sguardo all’Indice di Temperatura Standardizzato (STI) riferito alle stazioni di Galatina e Leuca della rete dell’Aeronautica Militare (Figura 2), ci permette di cogliere come gran parte del mese sia trascorso con temperature sostanzialmente comprese nell’intervallo di normalità climatica locale, eccezion fatta per una breve parentesi di caldo anomalo per Galatina all’esordio del mese e un finale, invece, decisamente freddo per entrambe le stazioni (e, dunque, per tutto il territorio salentino).

Figura 2. Indice di Temperatura Standardizzato per le stazioni di Galatina e Leuca dell’Aeronautica Militare.

Tuttavia, l’aspetto estremamente interessante del mese di febbraio 2018 è certamente quello pluviometrico. Infatti, le piogge cadute soprattutto sui settori centro-meridionali risultano essere abbondantemente al di sopra delle medie mensili.

A tal proposito, come consuetudine, ricorriamo alliutilizzo dell’Indice di Precipitazione Standardizzato (SPI), un indice statistico che ci permette di quantificare in maniera sintetica l’abbondanza o il deficit di precipitazioni di una determinata località. I valori riportati in Figura 3 sono strabilianti: il surplus pluviometrico va dal +384% di Galatina al +466% di Leuca, per un valore di SPI superiore a 4 per entrambe le stazioni.

Tali valori di SPI confermano l’eccezionale piovosità del mese di febbraio per le stazioni in esame: in parole povere, valore di SPI quasi prossimi a 5 indicano che, non solo la pioggia caduta è stata superiore alla media, ma che siamo addirittura quasi 5 volte al di fuori dell’intervallo di “normalità pluviometrica” locale.

Febbraio, infatti, è mediamente un mese non molto piovoso nel Salento, ragion per cui le piogge abbondanti cadute quest’anno enfatizzano il carattere eccezionale degli accumuli pluviometri che, sia per la stazione di Galatina sia per quella di Leuca, rappresentano quindi un vero e proprio record storico (dal 1951 ad oggi).

Figura 3. Indice di Precipitazione Standardizzato per le stazioni di Brindisi, Galatina e Leuca dell’Aeronautica Militare.

L’eccezionalità del dato è confermata anche dall’analisi delle serie storiche degli accumuli pluviometrici del mese di febbraio: sia per Galatina che per Leuca è evidente che l’accumulo del 2018 rappresenta un record storico, nettamente superiore ai dati del passato (Figure 4 e 5).

Discorso diverso per la stazione di Brindisi per la quale, invece, seppur in un contesto di piogge sopra media, non possiamo parlare né di anomalia né tanto meno di record storico (rimane imbattuto infatti l’accumulo del 1954 – Figura 6).

Figura 4. Serie storica accumuli pluviometrici nel mese di febbraio per la stazione di Leuca dell’Aeronautica Militare.
Figura 5. Serie storica accumuli pluviometrici nel mese di febbraio per la stazione di Galatina dell’Aeronautica Militare.
Figura 6. Serie storica accumuli pluviometrici nel mese di febbraio per la stazione di Brindisi dell’Aeronautica Militare.

 

Fabrizio Congedo - Staff SuperMeteo.