Altri episodi di neve in pianura in Maggio e Giugno in Italia

0
415

Nei Secoli XVIII e XIX continuarono i saltuari, ma intensi, episodi di freddo con nevicate in pianura in Italia durante i mesi di Maggio e Giugno.

Il 29 Aprile del 1739 caddero 10-15 cm di neve a Bologna e sulla pianura emiliana, e l’anno successivo, ai primi giorni di Maggio 1740, cadde la neve di nuovo sulle stesse zone che rimasero imbiancate.

I giorni 3-4 Maggio del 1740 furono celebri per le nevicate che colpirono le pianure del Centro e del Nord Italia.

Caddero infatti alcuni cm di neve a Padova e sulle pianure del Veneto, e nevicò anche in Toscana, Umbria, Marche, a Firenze, Siena, Arezzo, Perugia, Ascoli Piceno.

L’8 Maggio 1740 nevicò perfino a Senigallia, sulla costa marchigiana.

Siamo nel periodo più freddo della Piccola Età Glaciale, che si stima essere stato tra il 1550 circa ed il 1850, quando le segnalazioni delle seppur rare nevicate in pianura nei mesi di Maggio e Giugno si moltiplicano con frequenza nettamente superiore a quella dei secoli precedenti e successivi.

Il 1 Giugno 1793, infatti, la neve cadde a Padova, e nei quattro giorni successivi il gelo e la brina interessarono i terreni circostanti.

Il 3 Maggio del 1850 altra abbondante nevicata viene segnalata a Bologna.

Il 6 Maggio del 1861 caddero 10 cm di neve a Modena, la nevicata più tardiva della serie storica modenese, ed uguale quantitativo nevoso cadde anche a Bologna, dove la temperatura raggiunse il valore storico di -1,6°.

Un’abbondante nevicata cadde in Umbria i giorni 4 e 5 Giugno 1871, caddero 10 cm di neve a Perugia ed addirittura 40 cm di neve a Foligno.

Si conclude dunque questa piccola rassegna degli episodi freddi e nevosi in pianura che hanno interessato il Centro Nord tra la fine di Aprile ed i primi giorni del mese di Giugno.

Si tratta di episodi oramai lontani, il clima si è notevolmente riscaldato dalla fine dell’Ottocento ad oggi, e, al momento, non si sono più ripetuti.