Ancora 24 ore di caldo anomalo. Poi giù di 10°!

0
3247

L’immagine satellitare delle ore 18, con sovrapposte le isobare e la posizione dei fronti al suolo, mostra un vasto campo di alta pressione di matrice azzorriana, Schorse, ergersi imperiosamente lungo i meridiani fino a latitudini polari, facendo di conseguenza scivolare, lungo il suo bordo orientale, un “fiume” di aria fredda artica, ben identificabile dal tappeto di nubi “ciottolose” tra Regno Unito e Mar del Nord.
La parte più avanzata di questa massa d’aria, ossia il fronte freddo (linea blu coi triangolini) scorre in seno alla circolazione ciclonica Fabienne, attualmente centrata tra Germania orientale e Polonia. La parte più attiva del fronte è posizionata tra Francia e Germania, dove è attualmente presente un’intensa linea temporalesca (squall line).
Sul bacino del Mediterraneo, invece, regna il tempo anticiclonico con temperature ben oltre le medie del periodo: pensate che nelle zone sud-occidentali della Penisola iberica, l’autunno è esordito con massime sino a 39°!

Nelle prossime ore, entro la serata di domani, l’Anticiclone delle Azzorre, “incalzato” da un richiamo di aria calda da ovest, continuerà la sua espansione verso est, pilotando la massa d’aria fredda artica in direzione dell’Europa orientale.
Il Salento verrà solo lambito da tale circolazione ma, tenuto conto che veniamo da una situazione con temperature decisamente sopra la media del periodo, il calo termico sarà drastico: entro la giornata di martedì 25, infatti, le temperature potranno calare anche di 10° rispetto a quelle registrate oggi.
Il calo termico sarà accompagnato da un deciso rinforzo dei venti settentrionali, già a partire dalla tarda serata/notte di domani. Scarse o nulle le precipitazioni.

Staff SuperMeteo