Ancora possibilità di freddo in arrivo dopo la metà di Gennaio

0
2655

Le mappe ensamble dei modelli matematici continuano a confermare la possibilità dell’arrivo del freddo sulla nostra Penisola nella seconda metà di Gennaio.

Si tratta, come si è detto più volte, di mappe di tipo probabilistico, che cercano di fare luce sul lungo termine, senza avere le certezze che la situazione indicata possa essere quella che si verifica nella realtà.

Però, danno un’indicazione di quella che sarà la situazione meteorologica più probabile, ed anche quest’oggi il modello ensamble GFS, del centro di calcolo statunitense, mostra la tendenza della grande struttura anticiclonica europea a “cedere” il terreno sul suo lato orientale, per lasciare lo spazio a discese di aria fredda lungo la Russia e l’Europa orientale.

Tali discese di aria fredda, dopo la metà del mese di Gennaio, tenderanno sempre più ad interessare la nostra Penisola, con effetti che questo tipo di mappe non riesce a vedere, ma che i modelli matematici ufficiali dovrebbero mostrare nei prossimi giorni.

L’indicazione odierna è quella del rinforzo della struttura anticiclonica sul lato occidentale europeo, che lascerà la strada aperta a discese fredde che potrebbero interessare il nostro versante adriatico.