Arriva un intensa perturbazione atlantica, seguita da instabilità, e poi da miglioramento con caldo in aumento

0
192

Clima molto variabile in questo scorcio del mese di Maggio, con una prossima settimana instabile e con notevoli sbalzi termici.

Siamo in condizioni caratteristiche della tarda primavera, con alternanza di condizioni estive di bel tempo e temperature in aumento, e rapidi ritorni di maltempo con piogge abbondanti.

Sabato 9 Maggio: progressivo peggioramento del tempo su Piemonte, Liguria e Sardegna, fino a piogge e temporali in serata, anche intensi soprattutto sul Piemonte.

Venti da scirocco in graduale intensificazione sui versanti occidentali, deboli variabili altrove.

Temperature massime su valori di 24-26° su gran parte della nostra Penisola.

Domenica 10 Maggio: passaggio di una prima perturbazione sul Centro Italia e sul resto del Nord Italia, con piogge sparse e rovesci durante la notte e la prima parte della mattinata, ma con miglioramento temporaneo del tempo durante il giorno.

Nuovo intenso peggioramento sulla Sardegna già dal pomeriggio, con piogge e temporali anche forti.

Peggioramento in estensione sul settore nord occidentale e Toscana dalla tarda serata.

Temperature massime in decisa diminuzione su tutto il Nord, e forte sul Centro Italia;  stazionarie al Sud con valori fino a 28° in Sicilia.

Venti meridionali in intensificazione nel corso della giornata specie sui versanti occidentali italiani.

Lunedì 11 Maggio: veloce ed intenso peggioramento del tempo su tutto il Centro Nord, con forti piogge e temporali, e nevicate abbondanti sulle Alpi a quote superiori ai 2000 metri.

Temporaneo miglioramento del tempo sul Nord Italia dal tardo pomeriggio, peggioramento con piogge sulle coste campane

Venti forti da libeccio sui versanti ovest italiani, da scirocco su medio ed alto Adriatico.

Temperature massime basse al Centro Nord, ancora elevate invece sui versanti medio e basso adriatico, e sul Sud Italia e soprattutto in Sicilia, visto che il tempo sarà in prevalenza soleggiato.

Gli accumuli di precipitazione in questi giorni saranno massimi su Liguria, Piemonte occidentale, Corsica e Friuli.

Accumuli scarsi invece sul versante Adriatico ed al Sud Italia.