Caldo e afa per giorni. Possibile cambio dopo Ferragosto?

0
1070

Caldo e afa continueranno ad essere i protagonisti dell’ultimo mese dell’estate meteorologica 2018, almeno fino a Ferragosto.
Con l’ausilio della mappa delle temperature previste alla quota di 850 hPa (circa 1500 metri) per la giornata di sabato 11 agosto dai due più prestigiosi modelli di calcolo, l’europeo ECMWF e l’americano GFS, possiamo notare la persistenza di correnti calde su tutto il bacino del Mediterraneo.
Da ovest, tuttavia, si scorgono i primi segnali di cambiamento legati all’ingerenza via via crescente del flusso perturbato nord Atlantico: se, infatti, da un lato, l’avvicinamento di una perturbazione nord atlantica determinerà il rafforzamento di un promontorio anticiclonico nord-africano in quota tra Italia e Russia e, quindi, un aumento delle temperature e maggiore stabilità atmosferica, dall’altro, questo potrebbe portare, nei giorni a seguire, ad una graduale erosione del dominio anticiclonico africano.
Possibile quindi, oltre ad un parziale ritorno dell’instabilità atmosferica nel fine settimana, anche un sostanziale cambio circolatorio dopo Ferragosto in seguito all’ingresso di più fresche correnti oceaniche (DA CONFERMARE).