Caldo fortemente anomalo e poche piogge

Analisi climatologica primavera 2018 salentina

0
639

Ancora una stagione con caldo anomalo e piogge inferiori agli accumuli medi di riferimento. Queste le caratteristiche della primavera meteorologica salentina conclusasi con l’avvio del mese di giugno.
Il grafico in Figura 1 parla chiaro: la maggior parte del trimestre è trascorsa con temperature al di sopra delle medie del periodo (barrette rosse), con picchi quasi pari a +8° alla fine del mese di aprile, il quale risulta il mese più anomalo di tutta la stagione (ne abbiamo parlato qui). Brevissimi e quasi ininfluenti i periodi con temperature più basse delle medie.
Nel complesso, la primavera meteorologica termina in provincia di Lecce con un’anomalia superiore a +2°.

Figura 1. Primavera meteorologica 2018 in provincia di Lecce: scarti dalla media CLINO 1981-2010.

L’analisi dell’Indice di Temperatura Standardizzato (STI) relativo alle stazioni di Galatina e S. M. di Leuca dell’Aeronautica Militare conferma quanto già osservato a livello provinciale, ossia l’assoluta predominanza del caldo anomalo, soprattutto nel mese di aprile. Su 92 giorni, si osservano solo 4 giorni di freddo anomalo, ossia con STI inferiore a -1 (Figura 2).

Figura 2. Primavera meteorologica 2018: Indice di Temperatura Standardizzato per le stazioni di Galatina AM e Leuca AM.

Caldo fortemente anomalo non soltanto per le stazioni di Galatina e Leuca, ma anche e soprattutto per la stazione di Marina di Ginosa (TA) dell’Aeronautica Militare (Figura 3). Temperature sopra media, ma caldo nella norma invece solo per la stazione di Brindisi.

Figura 3. Primavera 2018: indice di temperatura standardizzato per le stazioni di S.M. di Leuca, Galatina, Brindisi e Marina di Ginosa dell’Aeronautica Militare. Fonti: dati 2018 dalla rete del Servizio Meteorologico dell’Aeronautica Militare; storico 1981-2010 a cura di SCIA – Ispra.

A livello precipitativo, si osserva un generale deficit idrico (tranne per la stazione di Galatina), ma con scarti che rientrano comunque nell’intervallo di variabilità climatica locale e che, quindi, in quanto tali, non possono essere considerati anomali.

Figura 4. Primavera 2018: indice di precipitazione standardizzato per le stazioni di S.M. di Leuca, Galatina, Brindisi e Marina di Ginosa dell’Aeronautica Militare. Fonti: dati 2018 dalla rete del Servizio Meteorologico dell’Aeronautica Militare; storico 1981-2010 a cura di SCIA – Ispra.
Fabrizio Congedo
Staff SuperMeteo