Caldo, ma non troppo. E non molto a lungo.

0
2703

L’immagine satellitare mattutina mostra l’avvicinamento da sud-ovest di un promontorio anticiclonico nord-africano, colmo al suo interno di aria calda e pulviscolo in risalita dal deserto del Sahara. Sull’Adriatico meridionale notiamo invece la presenza di un piccolo minimo di bassa pressione, responsabile del tappeto di nubi medio-basse che sta caratterizzando la mattinata odierna, soprattutto sui settori centro-meridionali pugliesi.
Ad est, seppur indebolita, permane una circolazione ciclonica a carattere freddo, la quale, ben presto, riceverà un nuovo intenso impulso da una massa d’aria fredda in discesa da nord.

Sarà questa circolazione ciclonica ad est ad arginare in qualche modo la risalita verso nord-est dell’anticiclone nord-africano, ragion per cui, secondo gli ultimi aggiornamenti modellistici, il Salento continuerebbe ad avere una posizione piuttosto marginale rispetto all’ondata di caldo in arrivo.
Dunque, è lecito attendersi un progressivo e netto aumento delle temperature ma, probabilmente, almeno per quello che riguarda il nostro territorio, non avremo alcuna onda di calore significativa.
Tra l’altro, tra il prossimo fine settimana e la settimana successiva sembra profilarsi un nuovo abbassamento delle temperature ad opera di più fresche correnti oceaniche o in arrivo dai quadranti nord-orientali (da confermare).