Cambio di circolazione: tornano le correnti nord-atlantiche

0
504

L’immagine satellitare della sera, con sovrapposte le isobare e la posizione dei fronti relativa all’1 di questa notte, mostra chiaramente il cambio circolatorio già in atto sullo scacchiere barico europeo. Infatti, è evidente come l’anticiclone Angela, il quale ormai da settimane stazionava tra Europa occidentale e vicino Oceano Atlantico, abbia cambiato la sua disposizione, espandendosi temporaneamente verso est, lungo i paralleli.

La pressione è quindi in aumento anche sul Salento, dove il tempo è in deciso miglioramento, mentre l’aria fredda artica che ci ha interessato nella giornata odierna è in rapido allontanamento verso est, “incalzata” da aria più mite in arrivo da ovest.
Le perturbazioni sono quindi costrette a scorrere a latitudini più elevate ma, la posizione via via più defilata verso ovest dell’Anticiclone delle Azzorre, di cui è già possibile notare un massimo pari a 1029 hPa in pieno Oceano Atlantico, garantirà l’ingresso sul Mediterraneo delle perturbazioni nord-atlantiche.
Le temperature, quindi, subiranno un calo sensibile sui settori occidentali europei, mentre saranno in netto aumento ad est, soprattutto sulla Penisola balcanica, dove sono stimati, alla quota di riferimento di 850 hPa, aumenti anche dell’ordine di 12°-14° rispetto ai valori molto freddi attuali.

Dunque, dopo una fase a metà settimana con tempo variabile, a tratti instabile, avremo probabilmente il ritorno dello scirocco e delle piogge (da confermare), in un contesto caratterizzato da temperature in generale aumento.

 

Fabrizio Congedo
Staff SuperMeteo