Giunge sulle Isole Britanniche “The Beast from the East”…

0
1014

L’immagine satellite – radar ad opera di wetteronline, mostra chiaramente l’arrivo sulle Isole Britanniche di quella che è stata denominata “the Beast from the East”, la Bestia dell’Est, a dire il vero la seconda parte di un’invasione artica che già era giunta tra la fine di Febbraio ed i primi giorni di Marzo, proveniente dalla Siberia.
In quell’occasione l’evento fu assolutamente eccezionale: si è trattato, infatti, sull’Inghilterra Centrale, del 28 Febbraio più freddo dal Settecento, mentre il giorno 01 Marzo ha superato ogni record storico di freddo su di un database che è molto lungo, partendo dalla seconda metà del Seicento.
Ma adesso ci risiamo: ben visibili sono infatti le bande nuvolose associate all’invasione fredda, evidenziate dall’”acciottolato” di nubi sotto le quali si alternano frequenti rovesci nevosi a temporanee schiarite.
L’aria fredda e molto secca proveniente da est, si arricchisce infatti di umidità nello scorrere lungo il caldo mare ad ovest delle Isole Britanniche.
Le temperature sono ovunque comprese tra -1° e +1°, con nevicate diffuse; la punta minima ai 1245 metri di quota di Cairngrom, in Scozia, con -9,4°C.
All’aeroporto Heatrow di Londra sono già stati annullati 110 voli a causa della neve.