Giunge un Vortice Freddo sull’Italia, il tempo peggiora inizialmente al Centro Sud

0
582

Quello che non si è verificato in tutto l’Inverno si sta per verificare invece all’inizio della Primavera astronomica, con l’arrivo di un Vortice Freddo dall’Europa orientale e dalla Russia, apportatore di un sensibile calo delle temperature e di forte maltempo e neve al Centro Sud.

Nella giornata di lunedì 23 assisteremo all’avvicinamento di questo vortice freddo ai versanti adriatici italiani, che subiranno un peggioramento graduale del tempo con precipitazioni in intensificazione, che saranno nevose sui rilievi fino a quote basse.

Venti da nord est forti, e temperature in forte flessione.

Tempo migliore al Nord Italia, anche se freddo, e sul versante tirrenico, faranno eccezione Sicilia e Calabria dove sono previste piogge intense.

Nella giornata di martedì continueranno le piogge intense sulla Sicilia e Calabria meridionale, ed anche quelle sulla zona costiera centrale adriatica fino alla Puglia settentrionale.

La neve interesserà la dorsale appenninica fino a quote basse, con rovesci nevosi dalle zone interne della Puglia, Abruzzo, Molise e Marche.

Continuano i venti da nord est e le temperature molto basse su tutta la Penisola, su valori inferiori alle medie stagionali, vi è la possibilità di gelate diffuse sulle vallate e sulle zone dove la notte si calmerà il vento.

La giornata di mercoledì vedrà l’approfondimento di una depressione in formazione tra Tunisia e Sicilia, che sarà causa di una forte ondata di maltempo al Sud Italia.

Stante le temperature ancora basse si prevedono quantitativi copiosi di neve sugli Appennini centro meridionali, e venti tempestosi da sud est sullo Ionio, da nord est su Basso Tirreno e Basso Adriatico.

Le precipitazioni totali mostrano degli accumuli molto abbondanti e superiori ai 100 mm di pioggia su Sicilia orientale e sui rilievi montuosi della Calabria, con rischi alluvionali sui versanti ionici calabresi.

Più a nord continueranno i venti di bora, nevicate previste anche sull’Arco Alpino centro occidentale.

Vista la complessità dell’evoluzione nei giorni successivi, torneremo poi sull’evoluzione del tempo da giovedì in avanti.