Il Generale Inverno ha ancora (molto) da dire?

0
1078

La fase più stabile e soleggiata che ci accompagnerà fino al prossimo fine settimana potrebbe essere bruscamente interrotta dal possibile ritorno di un clima decisamente più freddo.
Secondo le ultime proiezioni modellistiche, infatti, tra il 12 e il 13 febbraio, l’elevazione verso nord-est dell’Anticiclone delle Azzorre sarebbe in grado di pilotare masse d’aria fredda di estrazione artica fin verso il nostro territorio, come è possibile vedere nella mappa seguente, dove è riportata la visione media dei due più prestigiosi modelli previsionali, l’americano GFS e l’europeo ECMWF, delle temperature previste alla quota di riferimento di 850 hPa (circa 1500 metri) per la giornata di mercoledì 13.

Al momento, la distanza temporale impone di essere ancora molto cauti dato che, l’incertezza sull’esatta disposizione delle figure bariche e, quindi, sul target della discesa d’aria fredda, è ancora molto elevata.

A tal proposito, infatti, oltre alla mappa multimodello GFS-ECMWF delle temperature medie, riportiamo anche, sempre per la giornata di mercoledì 13 febbraio, la mappa della deviazione standard, ossia una misura di quanto tutti i possibili scenari futuri previsti dai due modelli si discostano dalla media: le aree con colorazioni giallo-arancioni tendenti al fucsia rappresentano aree di forte “discordanza” e, dunque, di forte impredicibilità.
Analizzando la figura, quindi, appare chiaro come proprio l’area dello stivale italiano sia quella caratterizzata dall’incertezza modellistica più elevata.
Allo stato attuale, quindi, appare verosimile un ritorno di condizioni atmosferiche tipiche dell’ultimo mese invernale, ma le incertezze sono tali da non potere ancora delineare le eventuali conseguenze sul Salento.

Seguiranno aggiornamenti.

Fabrizio Congedo
Staff SuperMeteo