Le prime bufere di neve in Nord America

0
276

Come annunciato nei giorni passati, una intensa ondata di freddo, con valori da record per la prima decade del mese di Settembre, sta attraversando la parte centro occidentale degli Stati Uniti, una volta partita dallo Stato canadese dell’Alberta.

 

Questa ondata di freddo sta provocando un crollo termico eccezionale, di 37-40°C nel giro di 24 ore.

 

E’ quanto accaduto nella località di Fort Collins, in Colorado, a 1525 metri di altezza, dove la temperatura è calata da una massima di +37,2° fino ad una minima di 0°, con la caduta di alcuni cm di neve fresca.

Oltre 20 cm di neve fresca sono invece caduti a Rockerville, in South Dakota.

In Wyoming, la città di Rock Springs è passata in meno di 24 ore da una temperatura di +28°C ad una di -4°, con abbondante nevicata.

Si tratta della prima importante discesa di aria artica sugli Stati Uniti di questa nuova stagione 2020-21, che promette di essere fredda e nevosa su queste zone in correlazione col fenomeno della Nina.