Nord America: la Primavera più fredda dal 1895, agricoltori in grave ritardo nelle semine a causa della neve!

0
743

Mentre il continente europeo si gode una sorta di anticipo dell’Estate, dall’altra parte dell’Oceano, come spesso è capitato nell’ultimo decennio, si rabbrividisce per una sorta di “Primavera invernale”, con freddo che, in numerose zone, ha raggiunto livelli da record!

Attualmente la situazione vede un robusto anticiclone Artico del valore di 1035 hPa interessare il Midwest, mentre l’ennesima circolazione fredda con annesse nevicate sta interessando la costa Nord orientale statunitense.

Come visibile dalla mappa seguente, le anomalie termiche ad 850 hPa (circa 1500 metri di quota), sono decisamente gelide per quasi tutti gli Stati Uniti, con valori anche di 16-18°C al di sotto della norma per la terza decade di Aprile.

I problemi sono gravi per gli agricoltori: nel Midwest statunitense questa Primavera risulterebbe la più fredda dal 1895, ed i macchinari pronti per la semina sono ancora al palo e ricoperti di neve.

Ma quali le cause di questo freddo, mentre in Europa si respira un anticipo d’Estate?

Tutto dipende dal comportamento delle grandi onde alle quote più alte dell’atmosfera, che tendono ad “isolare” delle configurazioni anticicloniche, su determinate zone, e depressionarie su altre, le quali tendono a permanere stazionarie per molti giorni, provocando freddo su determinate aree del nostro Emisfero e caldo su altre.

Quali siano però le cause remote di queste configurazioni di blocco, al momento nessuno lo sa, e neanche il motivo per il quale tali configurazioni risultino sempre più frequenti.