Norvegia e Groenlandia, due record a confronto

0
1217

Con un vortice polare che si presenta in grandissima forma, si sono verificati due eventi fuori del comune, lo scorso 2 Gennaio.

La forza della depressione d’Islanda ha provocato correnti molto miti di origine atlantica sulla Scandinavia, e le temperature sono salite fino a raggiungere un massimo di +19°C in Norvegia settentrionale, nella località di Sunndalsora.

Tale località ha una media delle temperature massime di +2° in Gennaio, ma, a causa della sua posizione circondata da montagne, può risentire di effetto foehn con venti da sud.

Si tratta della temperatura più alta di sempre misurata in Scandinavia nel trimestre invernale.

Ma, lo stesso giorno, la temperatura ha raggiunto un minimo di -66°C a Summit Camp, la stazione situata ad oltre 3000 metri di altezza nel cuore della Groenlandia.

Si tratta del record storico di freddo per l’Isola, che non ha mai visto una temperatura così bassa.

Il vortice polare ha infatti raffreddato notevolmente le temperature della zona compresa tra Alaska e Groenlandia, dove i valori registrati sono estremamente bassi.