Nubi nottilucenti, uno spettacolo per tutta Europa

0
413

Le nubi nottilucenti sono nuvole che si formano a quote altissime nella nostra atmosfera, quasi 80 km di altezza, in piena Mesosfera, contro gli 8-10 chilometri nei quali si formano le nubi più alte che conosciamo nella Troposfera, i Cirri.

 

La loro formazione si verifica in presenza di temperature particolarmente basse a quelle quote, e sono dovute alla formazione di cristalli di ghiaccio, rimanendo molto sottili a causa della scarsa presenza di vapore acqueo nella Mesosfera.

 

A causa della loro altezza (compresa tra 75 ed 85 chilometri dal suolo), riflettono la radiazione solare anche quando il Sole è già sceso molto al di sotto dell’orizzonte, quindi fino a 3-4 ore dopo il tramonto, risultando luminose anche quando il cielo è oramai buio.

 

Le nubi nottilucenti si verificano più frequentemente con un minimo solare (come l’attuale), che tende a raffreddare notevolmente l’atmosfera superiore, e nel periodo estivo.

 

Compaiono a latitudini comprese generalmente tra i 50 ed i 70°, sia nord che sud, è quindi molto raro che riescano a vedersi anche in Italia, ma nei giorni scorsi questo è avvenuto, a testimonianza probabilmente di un minimo solare particolarmente profondo.

 

Tra il 5 ed il 6 Luglio sono state osservate infatti su Germania, Austria, Polonia, ed anche sul Nord Italia.