Nuovo passaggio perturbato: fenomeni localmente intensi

0
939

I freddi venti settentrionali in ingresso sul Bacino del Mediterraneo dalla Porta di Carcassonne continuano ad alimentare la circolazione ciclonica Klaus, il cui minimo depressionario, nel corso della seconda parte della giornata odierna, raggiungerà valori ragguardevoli, probabilmente anche inferiori a 980 hPa in corrispondenza dello stretto di Sicilia.
Molto probabile inoltre la genesi di un secondo minimo depressionario sullo Ionio settentrionale, come illustrato nella figura seguente, dove è riportata la situazione barica prevista per le 19 di oggi, ora locale, dal modello matematico GFS.

Forti venti a carattere ciclonico, associati al minimo depressionario Klaus, spazzeranno il Bacino del Mediterraneo: mari in burrasca, quindi, con moto ondoso in ulteriore aumento nelle prossime ore. Attesa una burrasca fino a forza 9 tra Mar Ligure, Mar di Corsica e Mar di Sardegna e sino a forza 10 (onde anche oltre 7 metri) tra Canale di Sardegna e Mare Sud Baleari (dati bollettino MeteoMar – Areonautica Militare).
Sul Salento, invece, avremo un progressivo rinforzo del vento di scirocco, con moto ondoso in aumento: attesa una burrasca forza 6 sullo Ionio settentrionale.

Il tempo sul Salento sarà inoltre in rapido peggioramento, soprattutto nella seconda parte della giornata in seguito allo spostamento verso sud-est della circolazione ciclonica Klaus e all’arrivo, entro la serata, del fronte occluso (linea fucsia con i triangolini e i semicerchi alternati), come illustrato nella carta sinottica prevista dal Servizio Meteorologico Croato – DHMZ per le 13 di oggi, ora locale.
Attesi quindi fenomeni moderati, a tratti intensi, con possibili temporali.

 

Fabrizio Congedo
Staff SuperMeteo