Rimonta anticiclonica sull’Italia per i primi giorni di Febbraio

0
709

Le previsioni a lunghissimo termine vanno viste sempre con il beneficio dell’inventario, a causa della loro estrema labilità.

Si ricorre alle ensemble, variazioni indotte nei modelli matematici nell’immissione dei dati iniziali, per riuscire a comprendere come, mediamente, il tempo possa cambiare a distanza di 10-15 giorni ed anche oltre.

Ma più si sposta in avanti la data di previsione, maggiori sono le possibilità che le previsioni possano fallire.

Generalmente, comunque, una previsione di anticiclone dà garanzie di stabilità anche su periodi relativamente lunghi.

Quindi, dopo il maltempo che dovrebbe interessare la nostra penisola con il passaggio di due perturbazioni tra venerdì 23 e giovedì 28 Gennaio, il campo barico sembra risalire sull’Italia, a causa dell’arrivo di un cuneo anticiclonico di origine africana.

Queste previsioni del modello europeo ecmwf indicano tale rimonta consolidarsi nei primi giorni di Febbraio, garantendo stabilità del tempo per diversi giorni, come, del resto, indicavano le previsioni a lunghissimo termine che davano una prima decade del mese con tempo buono sull’Italia.

Difficile stabilirne la durata, anche se le mappe a lunghissimo termine indicano un possibile cambiamento del tempo dopo la prima decade del mese di Febbraio.