Settimana “movimentata”: continuo cambio di testimone tra venti settentrionali e meridionali

0
1917

L’immagine satellitare mattutina mostra la discesa sull’Italia di un nocciolo di aria fredda in quota (goccia fredda), attualmente posizionata tra Slovacchia e Repubblica Ceca e ben identificabile dalla classica rotazione ciclonica (antioraria) delle nubi.
L’aria fredda si sta già propagando nei bassi strati dell’atmosfera sulle regioni settentrionali italiane e lo farà con decisione nel corso della giornata odierna.

L’afflusso di aria fredda determinerà la genesi di una circolazione depressionaria sul Tirreno, probabilmente coadiuvata da altri minimi sul Mar Ionio: il risultato per il nostro territorio sarà un graduale passaggio dal vento di maestrale della giornata odierna ad un netto rinforzo del vento di scirocco a partire dalla giornata di domani.

Animazione del vento medio a 10 metri dal suolo

Oltre ad un rinforzo del vento di scirocco, già a partire dalla tarda serata-notte di oggi, il tempo sarà in peggioramento, con piogge anche intense nel corso della giornata di domani.

Piogge totali previste entro la giornata di mercoledì 23

La sciroccata sarà seguita, intorno a metà della prossima settimana, da un netto rinforzo dei venti settentrionali, come illustrato nella mappa della direzione delle onde previste per le giornate di lunedì 22 e giovedì 25.

Appare sempre più probabile, infine, un nuovo intenso richiamo mite dai quadranti meridionali in corrispondenza del prossimo fine settimana, a causa della discesa di una vasta massa di aria fredda in direzione dei settori occidentali europei.

Staff SuperMeteo