Si apre la porta dell’Atlantico per l’arrivo di nuove perturbazioni

0
957

 Le previsioni del modello europeo ecmvf – ensemble mostrano il cedimento, seppure temporaneo, della zona di alta pressione che ha interessato quasi tutto il mese di gennaio.

 

Stando a questo modello di previsione, dopo l’ondata di freddo che ha interessato soprattutto il settore adriatico e meridionale dell’Italia, si ristabilirà temporaneamente una zona di alta pressione, la quale però avrà vita breve.

 

Infatti assisteremo al passaggio di una prima perturbazione atlantica nel prossimo fine settimana, alla quale seguirà, soprattutto a partire da martedì 11 febbraio, un forte cedimento barico e del passaggio di una perturbazione molto intensa che attraverserà l’Italia da nord fino al meridione.

 

Un’altra perturbazione e attesa per metà della prossima settimana, in seguito nella fase centrale di febbraio dovrebbe ristabilirsi una zona di alta pressione garantendo tempo bello è piuttosto mite.

 

Difficile sapere cosa accadrà nella terza decade, anche se è possibile l’arrivo di un’altra ondata di freddo dal nord Europa, ma ne dovremo riparlare visto la lunga distanza temporale.