Stratwarming in azione: sconcerto tra gli scienziati del clima ed i meteorologi internazionali!

0
3586

E’ arrivato l’evento tanto atteso, e preannunciato da mappe a lunghissima scadenza (in particolare le mappe di previsione del modello statunitense GFS avevano previsto questo intenso fenomeno con un anticipo di quasi 14 giorni, a dimostrazione di come le previsioni per la Stratosfera siano più semplici di quelle della ribollente Troposfera).
Il fenomeno è andato comunque secondo le previsioni, con il forte riscaldamento in Groenlandia, lo “Split” (divisione in due lobi) del Vortice Polare, che ha visto due vortici separati ed opposti, uno in Canada e l’altro in Siberia centrale.
E poi, l’evoluzione attesa e rara: cioè il moto retrogrado assunto dai due Poli vorticosi, il loro spostamento verso l’Europa e l’Italia, e poi ancora più ad ovest sull’Atlantico, mentre l’altro Polo dal Canada si sposta verso le Aleutine.
Nella giornata di oggi il “polo” freddo siberiano era in transito sulle nostre teste, in Stratosfera.
Ma, a quanto pare, l’evento non è solo raro, ma ha raggiunto un’intensità del tutto eccezionale.
Così pare dai tweet stupefatti del fisico Cohen, che nel suo sito aer.com sottolinea come il flusso di calore in direzione del Polo, in Stratosfera, abbia raggiunto il valore record di ogni tempo,almeno da quando si studiano dati in questa zona dell’alta atmosfera.
Contemporaneamente, il flusso di venti orientali in Stratosfera raggiungerà il valore record storico per la sua velocità.
Una completa inversione dei venti in Stratosfera, del tutto inusuale… ma che accadrà da noi?
Gli effetti di uno Stratwarming sulla bassa troposfera impiegano un determinato periodo di tempo, variabile tra i 7 ed i 20 giorni, ma in questo caso, per Cohen, si stabilirà un blocco anticiclonico di durata record, in grado di provocare una lunghissima ondata di freddo sui territori asiatici ed europei.
Le mappe indicherebbero un freddo prolungato dalla terza decade di Febbraio fino alla fine di Marzo, proprio a causa del blocco delle correnti occidentali e dello stabilirsi di una corrente orientale dalla Siberia in direzione dell’Europa.
Altri meteorologi, come Ventrice, di Weather company, sottolinea invece l’eccezionalità del blocco anticiclonico che sembra formarsi in Groenlandia.
La scorsa settimana era toccato ai meteorologi Inglesi a lanciare un allarme per aria siberiana in arrivo sulle Isole Britanniche, tra la fine di Febbraio ed il mese di Marzo.
Insomma, la comunità internazionale, dopo forse aver snobbato il fenomeno di questo Stratwarming, è adesso in subbuglio, in quanto il fenomeno sembra essere veramente di portata eccezionale e con effetti prominenti sulla circolazione atmosferica dell’Emisfero Nord.
La mappa seguente è una previsione delle anomalie delle temperature per il mese di Marzo; è solamente indicativa, ma, ovviamente, nessuno può prevedere i fenomeni particolareggiati che potranno interessare la nostra Penisola, oppure settori regionali di essa.