Tempo in miglioramento, ma ancora instabilità diurna

0
351

Una propaggine di una solida figura anticiclonica, Katharina, centrata con i suoi massimi al suolo sulla Penisola scandinava, garantirà nella giornata odierna un deciso miglioramento delle condizioni del tempo sul Salento. La circolazione ciclonica che ci ha interessato nella giornata di ieri è infatti in definitivo allontanamento verso est, come si evince dalla carta sinottica prevista dal Servizio Meteorologico Croato per le 14 di oggi, ora locale.
Ad ovest, invece, notiamo una debole circolazione ciclonica a ridosso della Sardegna, con un vasto fronte occluso (linea fucsia coi triangolini e i semicerchi alternati), esteso migliaia di chilometri e legato ad un secondo e più strutturato minimo depressionario, Renè II, centrato sul Canale della Manica.
Si tratta tuttavia di un fronte occluso e in fasi di frontolisi, segno della fase senescente della perturbazione che, ben presto, verrà “assorbita” all’interno dell’anticiclone Katharina, previsto in ulteriore espansione verso sud.

L’atmosfera comunque rimane ancora moderatamente instabile e, dunque, saranno ancora possibili rovesci e/o temporali sui settori meridionali e lungo tutta la fascia ionica nelle ore centrali della giornata.

Accumuli pluviometrici previsti dal modello numerico Moloch dell’ISAC-CNR tre le 14 e le 15 di oggi.
Accumuli pluviometrici previsti dal modello numerico Moloch dell’ISAC-CNR tre le 15 e le 16 di oggi.

La fenomenologia si svilupperà principalmente lungo la linea di convergenza dei venti settentrionali e le brezze occidentali, come si evince dalla mappa del vento prevista dal nostro modello matematico per le 14 di oggi.

Il prosieguo della Settimana Santa fino a Pasquetta

Il prosieguo della Settimana Santa sarà caratterizzato da giornate più stabili e con temperature in aumento, probabilmente fino alla giornata di Pasqua.
Ancora incertezze, invece, per la giornata di Pasquetta, quando potrebbe concretizzarsi un parziale peggioramento delle condizioni del tempo (da valutare e confermare): al momento, infatti, appare probabile, soprattutto secondo il modello matematico GFS, il graduale spostamento verso est di un’ampia goccia fredda “ispanica”, a seguito dello sprofondamento nelle prossime ore di una vasta saccatura nord-atlantica al largo delle coste del Portogallo.

Come di consueto, l’analisi del periodo in esame è riassunta nel grafico seguente, dove sono riportati gli spaghetti ensemble su base GFS per il Salento da oggi sino alla giornata di martedì 23: si tratta del riassunto delle diverse possibili evoluzioni del tempo (diverse linee colorate) calcolate dal modello numerico (in questo caso GFS) a partire da differenti condizioni atmosferiche iniziali. La linea rossa rappresenta lo scenario mediamente più probabile, quella marroncino il valore medio riferito al trentennio 1981-2010.
L’apertura degli spaghi col passare dei giorni è il chiaro indice della crescente impredicibilità atmosferica, e quindi della minore accuratezza della previsione proprio in corrispondenza del giorno di Pasquetta.

Fabrizio Congedo
Staff SuperMeteo