Un Natale soleggiato, ma con qualche rischio di tempo instabile sull’estremo Sud

0
269

In questo periodo le previsioni del tempo non sono facili come in altri periodi dell’anno.

 

In prossimità del solstizio, infatti, le correnti occidentali raggiungono la loro massima intensità, e lo si è visto in occasione del passaggio della profonda depressione che ha interessato l’Europa occidentale e l’Italia nella giornata di oggi.

 

Il limite temporale di una previsione con buona attendibilità è di circa 72-96 ore, poi spesso l’attendibilità decade, e ci troviamo di fronte a possibili errori da parte dei modelli matematici.

 

Ma la giornata di Natale è sufficientemente vicina per poter fare delle previsioni attendibili: una giornata che appare con tempo buono su quasi tutta l’Italia.

 

La presenza di correnti nord occidentali garantisce infatti condizioni di stabilità del tempo, tuttavia, alle quote più alte atmosferiche, l’estremo Sud potrebbe essere marginalmente interessato dagli effetti di una zona di bassa pressione presente sulla Grecia e sull’Egeo.

 

E’ anche possibile che aria fredda possa interessare il basso versante adriatico, la Puglia e la Calabria, dove resta la possibilità di isolati rovesci, tra il 25 ed il 26 prossimi.

 

Queste saranno le zone dove le temperature potrebbero essere anche lievemente inferiori alla norma del periodo, mentre il settore nord occidentale italiano e la Sardegna  potrebbero risultare con temperature più alte del normale, a causa del vento favonico da maestrale.

 

Venti sostenuti da nord nord ovest saranno invece presenti sulla Puglia e sullo Ionio.