Un’ondata di freddo in arrivo dal 5 febbraio

0
11869

Si tratta della possibilità offerta dalle ensemble del modello europeo ecmwf,  che propone un’evoluzione con grandi contrasti termici nella  prima decade del mese di febbraio.

Infatti, dopo lo stabilirsi di una robusta cellula  di alta pressione,  con temperature miti per il periodo nei primi giorni del mese, i massimi barici tenderanno a spostarsi verso nord tra Inghilterra ed Islanda.

Questa situazione farà sì che una imponente saccatura  scenda direttamente dal Nord Europa in direzione dell’Italia dando origine alla prima seria ondata di freddo della stagione invernale.

Dalle indicazioni delle ensamble  del modello europeo  ecmvf,   notiamo che ad essere interessati principalmente dall’ ondata di freddo dovrebbero essere i settori adriatici dell’Italia,  pur con tutte le incertezze del caso per una previsione a così grande scadenza.

Successivamente, la zona di alta pressione sull’Inghilterra  si sposterà verso l’Europa centrale e l’Italia,  ma il Sud Italia resterebbe sotto correnti fredde dai Balcani.

Inoltre, più in avanti, rimarrebbe sull’ Europa orientale l’azione di una depressione molto fredda che potrebbe continuare ad inviare fronti freddi  sull’Adriatico.

Le temperature resteranno perciò sotto la norma a lungo sull’Europa e sull’Italia.