Vari record di freddo e di neve in Europa

0
248

Ce ne siamo accorti su gran parte della nostra Penisola, le temperature sono calate di almeno dieci gradi, e a volte anche oltre, rispetto ai valori ancora estivi che avevamo nella seconda decade del mese.

Questo calo termico è stato particolarmente sentito al Centro Nord, in alcune zone del Piemonte è anche gelato (minima di -1,3° a Torino Venaria), ma è sulle Alpi Occidentali che sono stati uguagliati o superati record storici di freddo.

Al P. Rosà, la stazione situata a 3488 metri di altezza sopra Cervinia ha misurato un’eccezionale temperatura di -15,2°, avvicinandosi moltissimo al record storico di freddo settembrino di -15,8° e che risale al 20 Settembre 1952.

Sul Monte Fraiteve, a quota 2700 metri sopra la stazione sciistica del Sestriere, sono stati raggiunti -8,6°, uguagliando un record che risaliva al 18 Settembre 1994.

In Francia numerosi record di freddo sono caduti, sulle Alpi (-7,6° a Tignes, superato un record che risaliva al 2001), ed anche in pianura ( +8,8° a Grenoble, superando un record che risaliva al 1979).

Grandi nevicate hanno interessato soprattutto i versanti esteri delle Alpi: nel Vallese, in Svizzera, sono caduti fino a 60 cm di neve fresca a quota superiore a 1800 metri, abbattendo ogni  record di nevicate settembrine almeno dal 1931, da quando vengono presi dati nivometrici accurati.