Al via una lunga fase instabile, a tratti perturbata

Tra la fine della settimana entrante e l'inizio della successiva intensa ondata di gelo in direzione dell'Europa centrale.

0
1444

L’immagine satellitare mattutina mostra un vasto tappeto di nubi alte e stratificate che avvolge gran parte dei settori centrali del bacino del Mediterraneo, Salento incluso.

Si tratta del ramo caldo di una circolazione ciclonica attualmente centrata, con un minimo di 1012 hPa, sul Tirreno settentrionale, tra Corsica e Toscana.

Come illustrato in figura, nel corso della giornata odierna il debole fronte freddo della perturbazione tenderà a muoversi verso sud, senza comunque interessare direttamente il Salento. Il tempo tuttavia tenderà ulteriormente a peggiorare, con piogge irregolari a partire dalla serata sul Basso Salento.

La settimana entrante sarà caratterizzata da una serie di freddi impulsi instabili, a tratti perturbati, i quali sembrerebbero culminare, tra la fine della prossima settimana e l’inizio della successiva, con una pesante ondata di gelo e neve in direzione dell’Europa centrale. Al momento, appare verosimile un coinvolgimento solo dei settori settentrionali dello stivale italiano.

 

Fonte: Infoclimat. Rielaborazione: SuperMeteo.