La copertura nevosa della Puglia vista dal satellite

0
1549
L’immagine mattutina ad alta definizione del satellite Terra/MODIS della Nasa mostra in modo evidente la marginalità del Salento, soprattutto centro-meridionale, rispetto alla recente ondata di gelo e neve che ormai volge rapidamente al termine.
L’immagine che vi proponiamo è diversa dalle classiche immagini satellitari a colori reali, dove la combinazione dei colori ottenuta è simile a quella percepita dall’occhio umano.  La rappresentazione in falsi colori, invece, ottenuta combinando opportunamente i segnali multispettrali provenienti dai sensori MODIS nelle bande 7 (infrarosso ad onde corte – SWIR), 2 (vicino infrarosso – NIR) e 1 (radiazione visibile) permette di distinguere in modo chiaro la copertura nivo-glaciale da quella nuvolosa (Figura 1).
Infatti, se in caso di immagine a colori reali neve, ghiaccio e nubi appaiono tutti bianchi all’occhio umano, con la tecnica dei falsi colori la neve e il ghiaccio assumono invece colorazioni sul blu/celeste vivido, garantendo così una distinzione netta tra neve/ghiaccio e nubi.
Figura 1. Parte dello spettro elettromagnetico proveniente dal sole con un focus sulla radiazione infrarossa.
Dall’immagine seguente del satellite Terra/MODIS relativa alla mattinata odierna, è chiaro, quindi, anche a livello satellitare, come il Salento, soprattutto centro-meridionale, sia stato quasi chirurgicamente tagliato al di fuori di questa intensa quanto vasta colata gelida siberiana.
Figura 2. Immagine del 28/02/18 proveniente dal satellite Terra/MODIS delle Nasa.