Persiste la variabilità del tempo nel corso della prossima settimana

0
136

Assisteremo nel corso del weekend al passaggio di una perturbazione atlantica che interesserà soprattutto il centro-nord.

 

Al suo seguito, tuttavia, non sembrano tornare condizioni di tempo estivo duraturo.

 

Persisterà ancora un afflusso di corrente  Atlantiche che, alternativamente, porteranno condizioni di tempo perturbato in particolare sulle regioni centro-settentrionali.

 

Sabato 13 giugno: Una saccatura atlantica si avvicinerà alla Toscana e alla Liguria, andando ad interessare cuccessivamente le regioni Centrali Italiane.

Tempo in peggioramento su Sardegna, regioni centro settentrionali fino alla Campania, con piogge a partire dal pomeriggio sul lato occidentale italiano. 

 

Resteranno probabilmente al di fuori delle precipitazioni il versante adriatico e le regioni nord-orientali italiane.

 

Temperature massime in decisa diminuzione sui versanti occidentali italiani, con valori compresi fra 21 e 23 gradi, tempo abbastanza mite invece al Sud Italia con massime di 26-28 gradi.

 

Venti moderati sud occidentali.

 

Domenica 14 giugno: Spostamento del minimo depressionario in direzione del Medio Adriatico e poi del  Sud Est italiano.

 

Ne consegue un deciso miglioramento del tempo su gran parte della penisola, ad eccezione di residue precipitazioni in mattinata sulla Toscana e sul Lazio, e piogge ancora presenti sul lato nord orientale . 

 

Spiccata instabilità pomeridiana sui rilievi montuosi del centro nord, con rovesci e temporali  possibili.

 

Venti da moderati a forti da libeccio sui mari occidentali italiani.

 

Temperature di nuovo in aumento in particolare sula Val Padana centro occidentale.

 

Lunedì 15 giugno: Cielo sereno o poco nuvoloso su gran parte della Penisola, ad eccezione di annuvolamenti pomeridiani associati a rovesci o locali temporali sulla dorsale appenninica, sui rilievi Alpini, ma anche sulla Puglia centro-meridionale.

 

I temporali potrebbero estendersi alle zone pianeggianti peninsulari.

Possibile peggioramento del tempo in serata sul versante adriatico.

 

Venti da moderati a forti nord-occidentali in particolare fra le due Isole maggiori.

 

Temperature in sensibile aumento in particolare al Nord Italia, dove potrebbero si potrebbero raggiungere i primi valori superiori ai 30°.

 

La tendenza nei giorni successivi è quella ad una persistenza delle condizioni di variabilità.