Previsioni stagionali, come sarà il trimestre estivo secondo il modello matematico statunitense

0
561

Dopo alcune Estati caldissime, diversi modelli matematici prevedono l’arrivo di un fenomeno particolare, la Nina, cioè un raffreddamento imponente delle temperature dell’Oceano Pacifico equatoriale che è opposto al famoso Nino.

Il Nino riscalda il pianeta, e sembra, da numerosi studi, favorire le incursioni dell’Anticiclone Africano sul Mediterraneo.

Al contrario la Nina tende a raffreddare il nostro pianeta, e, contemporaneamente, anche l’Oceano Atlantico settentrionale sembra presentare temperature molto al di sotto della norma nel prossimo trimestre estivo.

In particolare, il modello matematico statunitense CFSv2, elaborazione stagionale del modello GFS, prevede al momento delle anomalie termiche positive sull’Europa centro settentrionale, ma non sull’Italia che avrebbe temperature nella norma, con la sola eccezione delle zone nord orientali.

Le precipitazioni, invece, sarebbero al di sopra della norma quasi ovunque in Italia, con la sola eccezione del Sud Italia.

Il mese di Giugno in particolare sarebbe caratterizzato da pressione più elevata del normale sulla Scandinavia, e da una zona di bassa pressione sul Mediterraneo Occidentale.

Vedremo nei prossimi mesi se queste previsioni di una Estate sotto tono saranno confermate.